A Montecatini gli Europei di bridge

In gara oltre 1500 giocatori provenienti da 40 nazioni

Montecatini Terme

 

Da una settimana, Montecatini è la capitale mondiale di uno degli sport della mente più praticati nel mondo: il Bridge.

Dal 10 al 24 Giugno, infatti, Mondolandia Village è sede dell’ottava edizione dei Campionati Europei a partecipazione libera.

1500 giocatori provenienti da 40 nazioni diverse, fra cui India, Cina, Stati Uniti e Australia (la manifestazione è aperta anche agli appassionati residenti fuori dal vecchio continente) stanno incrociando le carte per aggiudicarsi uno degli otto titoli europei in palio.

Il programma prevede competizioni a squadre e a coppie. Ciascuna disciplina include quattro categorie: Misto, Open, Femminile e Senior.

Il campo di gara internazionale è estremamente variegato anche per quanto riguarda l’età dei partecipanti: dai 18 anni di Giovanni Donati, il campione di Rimini riconosciuto come l’astro nascente del Bridge mondiale, ai quasi 90 di Benito Garozzo, uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, in grado di aggiudicarsi 17 titoli internazionali fra il 1961 e il 1975, quando era un esponente del leggendario Blue Team, e tuttora fra gli avversari più temibili.

A Montecatini sono anche presenti i primi tre giocatori del ranking mondiale: Geir Helgemo, Tor Helness e Franck Multon, residenti a Monaco ma provenienti da Norvegia e Francia.

Una delle formazioni favorite è la squadra Lavazza. Dopo aver sollevato ogni tipo di trofeo internazionale, la rappresentativa punta a conquistare un titolo europeo a partecipazione libera, l’unico che ancora manchi nelle bacheche dei suoi quartieri generali a Torino.

Non è la prima volta che il Bridge internazionale approda a Montecatini: nel 1997 si erano disputati i Campionati Europei. In quell’occasione, la cittadina era entrata nel cuore dei partecipanti. Fra nostalgici e nuovi giocatori, l’edizione di quest’anno ha registrato una notevole partecipazione, che supera di gran lunga la precedente edizione.

Il 2017 è peraltro un anno significativo tanto per la Lega Europea di Bridge che per la Federazione Italiana Gioco Bridge: l’una celebra il 70° anniversario dalla fondazione, l’altra addirittura l’80°.

La seconda data più importante per il Bridge italiano è però il 1993, anno in cui il CONI lo ha eletto al rango di sport, inserendo la Federazione Italiana Gioco Bridge fra le Discipline Associate.

I Campionati Europei a partecipazione libera sono organizzati dalla Lega Europea di Bridge, di cui è Presidente il medico francese Yves Aubry, e dalla Federazione Italiana Gioco Bridge, presieduta dall’avvocato Francesco Ferlazzo Natoli, in collaborazione con il Comune di Montecatini, rappresentato dal Sindaco Giuseppe Bellandi e dall’Assessore Helga Bracali e con Mondolandia Village, amministrata da Massimo Puccinelli. La manifestazione ha il supporto del CONI, il cui Presidente Giovanni Malagò è da sempre attento a sostenere questo sport della mente.

“Siamo orgogliosi che gli organismi internazionali abbiano scelto l’Italia come sede di questa prestigiosa competizione. Ringraziamo il Comune di Montecatini, che ha fornito tutto il supporto possibile e  in cui contiamo certamente di tornare” ha dichiarato l’avv. Ferlazzo.

Fonte: Matteo Baccellini - Ufficio Stampa Comune di Monteatini Terme

VivereSani.it
EVENTI ancora notizie...