Sabato all'Ippodromo di Montecatini 'La disfida dei Castelli e dei Comuni di Montecatini e Pistoia'

Durante il convegno serale, la rievocazione storica della battaglia fra Guelfi e Ghibellini

Montecatini Terme

All’Ippodromo SNAI Sesana sarà una edizione speciale la “Disfida dei Castelli e dei Comuni di Montecatini e Pistoia”, in programma questo sabato 9 settembre durante il convegno in notturna di corse. Un appuntamento unico, come unica è stata la conferenza stampa di presentazione avvenuta questa tarda mattinata alla Sala del Gonfalone del Comune di Pistoia. 

Presenti all’incontro i sindaci di Montecatini Terme e di Pistoia, Giuseppe Bellandi e Alessandro Tomasi, l’assessore con deleghe alle Politiche giovanili e Turismo del Comune di Pistoia, Alessandro Sabella, l’Amministratore Delegato di Società Trenno, Stefano Marzullo, e poi Paola Galassi (Pro Loco Montecatini Alto), Ubaldo Gori (Comitato Giostra dell’Orso), Edo Galligani e Marino Venturini (Rione Casina Rossa). 

Stefano Marzullo, Amministratore Delegato di Società Trenno ha dichiarato: 

“E’ un grande piacere per l’Ippodromo Snai Sesana ospitare la 3^ edizione del Convegno di Corse intitolato alla "Disfida dei Castelli e dei Comuni di Montecatini e Pistoia", manifestazione che rievoca l’evento storico medioevale della famosa Battaglia di Montecatini tra Guelfi e Ghibellini. Il coinvolgimento e l’attenzione delle amministrazioni comunali di Pistoia e Montecatini Terme è basilare per il perfetto svolgimento di questa manifestazione che offrirà al pubblico pistoiese e montecatinese attività collaterali oltre alle corse in programmazione e alla disfida. Sarà uno spettacolo e , come dice i nostro slogan… lasciatevi attrarre, vi aspettiamo!”. 

A fare eco su quanto detto da Stefano Marzullo, gli interventi dei due Sindaci che hanno inaugurato un fronte comune sullo sviluppo di attività ed eventi per attrarre le cittadinanze e incrementare il flusso turistico. 

Alessandro Tomasi, Sindaco di Pistoia, città capitale della cultura 2017, ha dichiarato: “Indipendentemente dal colore politico di chi amministra Pistoia e Montecatini Terme, credo che la finalità per tutti noi, e in particolare di chi amministra questi territori, sia quello di coniugare i valori, la tradizione e la storia affinché si possa creare uno sviluppo turistico e di accoglienza continuativo. L’obiettivo è quello di pensare e creare insieme un percorso fatto di eventi e di cultura come lo sarà la Disfida di sabato all’ippodromo Sesana”. 

Non è da meno Giuseppe Bellandi, Sindaco di Montecatini Terme: “E’ una grande soddisfazione vedere realizzata una collaborazione fattiva tra il Comune di Montecatini Terme e quello di Pistoia per questa rievocazione storica che offre al territorio un evento culturale, spettacolare e d’intrattenimento molto sentito e gradito. Ringrazio come sempre Società Trenno per la fattibilità di questo spettacolo destinato alla popolazione e tutte le associazioni che ne prenderanno parte”. 

All’Ippodromo SNAI Sesana sabato sera si passerà dal medioevo alla contemporaneità con la premiazione nel Winner Circle dell’Ippodromo dell’evento “Montecatini si mooving” di MTcity Farm che coniugherà in un unico macro-torneo le discipline del basket, tennis, calcetto, bocce e corsa podistica che si disputeranno nel pomeriggio a Montecatini Terme dove i partecipanti all’evento andranno a costituire quattro squadre abbinate ai nomi dei famosi Stabilimenti Termali del Tettuccio, Excelsior, Torretta e Tamerici. 

Oltre a questo aspetto sportivo, l’impianto del trotto montecatinese offrirà altre attività di intrattenimento con la fattrice e il puledrino posto nel Paddock all’ingresso e l’animazione per tutti i bambini presenti nell’Area giochi “Ma Però – Spazio Gioco”. Ed infine le aree di ristoro e il Ristorante Panoramico Sesana per chi volesse trascorrere la serata anche per gustarsi dei buoni piatti. 

Cos’è la Disfida dei Castelli e dei Comuni di Montecatini Terme e di Pistoia? 

Dal 2008, in aggiunta al Palio dei Rioni, la Pro Loco Montecatini Alto ha istituito l'evento di rievocazione storica denominato “Disfida dei Castelli e dei Comuni della grande Valdinievole” facendo riferimento alle battaglie medievali, in particolare quelle del 1203, 1315 e 1330, che si sono svolte alle pendici del Castello di Montecatini tra Guelfi e Ghibellini per la conquista del territorio. Dal 2015 l'evento, che è patrocinato dal Comune di Montecatini Terme, viene realizzato con la triplice collaborazione di Pro Loco Montecatini Alto, Comitato cittadino Giostra dell'Orso di Pistoia e Società Trenno Srl che mette a disposizione l'Ippodromo SNAI Sesana di Montecatini Terme. Ciò rende possibile una variante dell'evento che vede protagonisti cavalieri e cavalli, soggetti di primaria importanza anche nelle battaglie medievali, anziché la consueta gara di tiro con l'arco. I quattro Rioni di Montecatini (San Pietro, Carmine e Porta di Borgo oltre a Casina Rossa) si confronteranno in un torneo con i quattro Rioni di Pistoia (Cervo Bianco, Drago, Leon d'Oro e Grifone). Il Rione che risulterà vincitore si aggiudicherà il “Drappo o Palio” che quest'anno la Pro loco ha commissionato all'artista Montecatinese Aleandro Roncarà. 

In questa edizione 2017 il confronto tra i Rioni avverrà in notturna, durante le pause tra una corsa e l’altra del convegno, il che renderà la manifestazione ancora più spettacolare! Cenni storici della battaglia del 1315 a Montecatini Sono passati 702 anni da quel 29 agosto del 1315 quando, nei pressi di Montecatini, fu combattuta una delle più sanguinose battaglie della storia medievale italiana. Due schieramenti: uno composto da una coalizione di forze Ghibelline che vedeva unite Pisa e Lucca; l’altra composta da una coalizione Guelfa con Firenze, Siena, Prato, Arezzo, Volterra e San Gimignano, che godevano del sostegno di ulteriori forze provenienti da Napoli, dalla famiglia degli Angioini. 

La battaglia fu vinta, a sorpresa, dalle forze Ghibelline e ciò segnò un punto di svolta nella storia d’Italia. Infatti questo esito costrinse non solo Firenze, ma anche lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli, a ripensare le proprie ambizioni di espansione. 

Cosa accadde a Montecatini a fine agosto del 1315? 

Nella battaglia di Montecatini le forze Ghibelline, capitanate da Uguccione della Faggiola, signore di Pisa, e dal suo vice Castruccio Castracani, condottiero lucchese, affrontarono quelle Guelfe, guidate da Carlo d’Acaia, Carlo Tempesta e Filippo di Taranto. Dopo aver occupato la Valdinievole, i Ghibellini avevano posto sotto assedio Montecatini, mentre i Guelfi Borgo a Buggiano. Con una netta supremazia numerica di forze in campo i Guelfi erano sicuri di vincere la battaglia decisiva, ma così non fu. Nella notte tra il 28 e il 29 agosto 1315, Uguccione tolse l’assedio da Montecatini e si allontanò lasciando campo libero agli avversari. I Guelfi, a questa notizia, interpretarono l’azione come una fuga e decisero di inseguirli. 

Ma caddero nella trappola predisposta da Uguccione che, per una indisposizione, lasciò il comando a Castruccio Castracani. Lo scontro tra le due fazioni si svolse presso il torrente Borra. Castruccio Castracani inviò all’attacco un contingente di circa 800 mercenari tedeschi a cavallo, supportati dal tiro di micidiali balestrieri pisani che provocarono pesanti perdite nella formazione Guelfa. Queste ultime, dopo un tentativo di resistenza, non riuscirono a controbattere e si diedero alla fuga inseguite dai Ghibellini verso le paludi della piana. Bloccati nelle acque paludose, i Guelfi furono massacrati, compresi due dei tre comandanti Guelfi, Carlo d’Acaia e Carlo Tempesta, mentre Filippo di Taranto non partecipò alla battaglia perché indisposto. La disfatta fu per Firenze enorme, non solo per l’alto numero di vittime sul campo, ma anche perché dovettero versare ingenti riscatti per liberare i prigionieri catturati dai Ghibellini. Secondo il resoconto di Machiavelli le forze filo-fiorentine che caddero in battaglia furono circa diecimila morti, un numero elevato per l’epoca, mentre furono circa 300 le perdite da parte pisano-lucchesi. 

Oggi la Disfida dei Castelli e dei Comuni rappresenta una manifestazione sportiva, oltre che culturale e storica, con ambientazione di combattimento medievale che si svolgerà sabato 9 settembre ancora all’Ippodromo SNAI Sesana di Montecatini Terme. La Disfida, realizzata grazie al patrocinio del Comune di Montecatini Terme e alla Pro Loco di Montecatini Alto, vede la partecipazione del Comitato promotore della Giostra dell’Orso di Pistoia. Infatti saranno proprio i cavalli e i cavalieri della Giostra i protagonisti della manifestazione, che si svolgerà sulla pista dell’ippodromo montecatinese.

Fonte: Matteo Baccellini - Ufficio Stampa comune di Montecatini Terme

VivereSani.it
EVENTI ancora notizie...