Serie C maschile Montebianco, un'altra super impresa!

La squadra di Andrea Francesconi strapazza la Robur Scandicci (3-1): è sorpasso in classifica. Bianconeri al secondo posto

Montebianco Volley Serie C M
Montebianco Volley Serie C M

Palazzetto "Fanciullacci" tutto esaurito per il match di cartello della seconda giornata di ritorno del campionato di Serie C Maschile: a Pieve a Nievole arriva la Robur Scandicci di Federico Guidi, seconda forza del girone, prima della gara, con 33 punti. Un classico appuntamento molto sentito da entrambe le parti: si affrontano due tra le compagini favorite per la conquista della promozione. Tantissime sono le motivazioni nelle file valdinievoline in una sfida che racchiude più motivi di interesse: i ragazzi di Francesconi sono carichi a molla per tentare l'assalto verso la seconda piazza ed inoltre forte è l'intenzione di riscattare il k.o. dell'andata, quando in Via Rialdoli fu la Robur a passare per 3-0. Come anticipato, prima dell'inizio ogni posto in tribuna viene occupato dai numerosi sostenitori delle due squadre e già questo rappresenta l'antipasto di una sfida che si rivelerà molto incandescente, non solo dal punto di vista del gioco. Formazione tipo per Pieve: Pianigiani-Fattorini in diagonale, Magni-Menichetti al centro, Francesconi-Lombardi laterali, Pasquetti libero. Il primo squillo rilevante del match è rappresentato dal fendente dai nove metri di Federico Menichetti a lasciare impietrito il libero di Scandicci, De Cristofaro. Francesconi si fa sentire con la diagonale vincente (5-4), ma la Robur risponde con muro e combinazione al centro del temibile Ceccarelli. Equilibrio che si mantiene tale quando Pianigiani chiama l'attacco in pipe di Francesconi, però letto bene da Della Concordia, a segno a muro (8-8). Mini break Scandicci con il solito Ceccarelli (10-12), devastante due volte di fila. Il +2 ospite viene mantenuto con Casisa (12-14), poi la diagonale di Fattorini, apparentemente in, viene giudicata out, quindi time out Pieve. Continua a pungere da posto tre la Robur anche con Della Concordia, e squadra di casa che, fino ad ora, fatica a prendere le misure a muro. Le infrazioni ospiti, però, riportano a contatto Pieve (15-16), ancora ad un palmo dall'avversario con il muro di Menichetti. Il servizio stenta ma, dopo il 17-19, Pieve alza il suo livello di gioco: l'ex Lombardi indovina la diagonale chirurgica, Magni mura il posto due avversario per l'aggancio sul 19-19 e Guidi ferma il gioco. Alla ripresa, Sansò spara out (20-19), ma nessuno dei due schieramenti riesce ad acquisire quel break che possa smuovere gli equilibri: Bonciani ferma Francesconi (21-21), Fattorini ok con il mani out, stessa sorte per Casisa. Out Francesconi in P1 (22-23), che, dopo il secondo time out, viene murato da Della Concordia (22-24). Sappiamo bene che il team pievarino è dotato di grande carattere, specie nelle situazioni più difficili e la conferma l'abbiamo anche nel finale di tale frazione: Fattorini non perdona in contrattacco e firma il 24 pari. La svolta arriva sul 26-26 dopo l'attacco di Menichetti ad annullare il set ball ospite: come in occasione del match con Firenze Volley, Francesconi chiama Pilucchini per il servizio. La "malefica" del numero 11 pievarino non tarda a fare effetto, mandando in bambola la ricezione di De Cristofaro (27-26). Ed è ancora sul servizio di Pilucchini che Pieve può ricostruire, quindi Lombardi non si lascia sfuggire l'occasione per chiudere con il mani out del 28-26. Meglio la Robur in apertura di secondo set con Ceccarelli (2-4). Proprio in questo momento vola qualche parola di troppo sotto rete e ne consegue l'interruzione del match per diversi minuti: dopo un lungo consulto, i direttori di gara decidono per l'espulsione proprio del centrale numero 33 della Robur fino al termine della frazione. La squadra di Guidi, comunque, continua a farsi preferire e va avanti sul 5-9 con il muro di Casisa. Scandicci forza dai nove metri e costringe all'errore diretto i locali, sotto 9-14. Entra Flego per Pianigiani. Cambio che avviene all'inverso qualche minuto dopo. Pieve accorcia e prova a rimettersi in corsa con il muro di Menichetti (15-18). Gli out in attacco e il pallonetto di Della Concordia regalano un nuovo break a Scandicci. Entra anche Del Testa per Francesconi. Ma la chiusura è ad opera della Robur per la parità dei set (17-25). Montebianco torna con una nuova energia in campo ed il servizio di Magni è importante per il primo allungo bianconero (7-4). Ora sono i locali a fare la partita, lavorando ottimamente a muro e costruendo tante occasioni di rigiocata ed è su una di queste che Francesconi incenerisce la difesa ospite (11-7). Fattorini supera due volte il muro avversario in diagonale (14-9); i padroni di casa continuano a fare la voce grossa con Francesconi (19-14), si avvicinano al secondo vantaggio grazie agli out in attacco avversari (23-17), infine lo concretizzano quando è il nuovo entrato Del Testa a beffare la seconda linea della Robur con il pallonetto del 25-18. E' il preludio a quello che si preannuncia un monologo pievarino: Magni inaugura il quarto set cancellando Ceccarelli. Lo stesso capitano finalizza dopo un grande recupero per il 6-1. La Robur perde terreno ed è ancora Magni il protagonista del muro che fissa il netto 10-3. Diventano addirittura dieci le lunghezze di distacco quando Francesconi mette giù l'attacco del 14-4 su grande invito di Pianigiani. La gara non ha davvero più storia e Lombardi trova il block vincente (19-10). Magni insuperabile dopo il servizio di Fattorini ed arriva come una sentenza la parola fine sull'inequivocabile 25-11. Il Montebianco si è regalato, dopo quello con Firenze, un altro turno da prima pagina, conquistando l'intera posta in palio in uno scontro diretto fondamentale per i giochi in classifica. E' stata una gara dalla doppia tematica: una prima caratterizzata dall'incertezza e grande battaglia sia sul piano tecnico che su quello dei nervi tra le due squadre. Poi, dal terzo set i ragazzi di Francesconi hanno preso interamente le redini ed a quel punto non c'è stato più niente da fare per la pur volenterosa compagine di Guidi. Molto bravi i giocatori del club valdinievolino ad interpretare al meglio un altro big match delicato e che ha regalato loro la seconda posizione a quota 34. Questa è la mentalità che va manifestata nelle gare con le altre formazioni della parte nobile della graduatoria ed altrettanto dovremo cercare di fare in un nuovo scontro diretto come quello di Sabato prossimo a Pisa, quando si renderà visita al Dream Volley di Massimiliano Piccinetti. La squadra di Matteo Sabatini è tra quelle che mirano a conquistare la qualificazione alla fase post regular season; avversario molto cresciuto nel corso del torneo come dimostrano i 30 punti conquistati, a meno tre dalla zona playoff.

Montebianco Volley-Robur 1908 Scandicci 3-1 (28-26/17-25/25-18/25-11): Carrai, Del Testa, Fattorini, Flego, Francesconi, Fronteddu (L2), Lastrucci, Lombardi, Magni, Menichetti, Pasquetti (L1), Pianigiani, Pilucchini. All.: Francesconi.

Fonte: Cristiano Pennisi - addetto stampa Montebianco Volley

VivereSani.it
PALLAVOLO ancora notizie...